Categories Food

La sicurezza alimentare tra un labirinto di leggi, decreti, circolari, regolamenti, allerte sanitarie…

Sei certo di non perderti le novità e gli aggiornamenti che interessano il tuo settore, evitando quindi di incorrere in sanzioni?

Navigando nel sito del Ministero della Salute (www.salute.gov.it) mi sono trovato a leggere un articolo dal titolo “L’Italia e la strategia europea per la sicurezza alimentare”, di cui riporto testualmente un estratto:
“Per garantire la sicurezza degli alimenti ai consumatori e salvaguardare il settore agroalimentare da crisi ricorrenti, l’Unione Europea, e l’Italia come Paese membro, hanno adottato la strategia globale di intervento “sicurezza dai campi alla tavola”. In questa formula è racchiuso lo spirito dell’intervento normativo e di controllo degli ultimi anni […].
[…] Oltre alla legislazione generale, valida per tutti i prodotti alimentari, in Italia sono in vigore norme specifiche riguardanti aspetti particolari della sicurezza degli alimenti, ad esempio: l’uso dei pesticidi, integratori alimentari, coloranti, residui di farmaci veterinari e contaminanti, addizione di vitamine, minerali e sostanze analoghe, materiali e prodotti a contatto con gli alimenti”. (fonte: http://www.salute.gov.it/)

Fatto salvo il sacrosanto diritto e dovere delle istituzioni di adottare tutti gli strumenti necessari a garantire la sicurezza dei consumatori, da cui lo “spirito dell’intervento normativo” citato nell’articolo del Ministero della Salute, ritengo altrettanto sacrosanto il diritto degli operatori agroalimentari di avere adeguati strumenti per conoscere tempestivamente le disposizioni normative affinchè possano essere correttamente applicate.
Sono decine e decine le novità/aggiornamenti/notizie normative in materia agroalimentare che settimanalmente, (sì, hai letto bene, SETTIMANALMENTE) vengono pubblicate a partire dall’Unione Europea, passando per lo Stato Italiano e singoli Ministeri competenti, dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA), ecc.
La mia esperienza professionale mi ha consentito di operare in tutta la filiera agroalimentare, da operatore agricolo in un’azienda cerealicolo-zootecnica mentre svolgevo gli studi di Perito Agrario prima e Tecnologo Alimentare poi, sino a svolgere consulenze per l’implementazione di sistemi di sicurezza alimentare e ispezioni di conformità nelle aziende di produzione, trasformazione e commercializzazione. Lungo tale percorso ho avuto modo di rendermi conto di quanto sia complicato essere tempestivamente, adeguatamente e sufficientemente aggiornato in materia normativa.

“E se arriva un’ispezione? Come posso sapere se ci sono novità normative che mi riguardano?”
La classica domanda che manifesta il timore con cui si lavora nelle imprese alimentari è: “e se arriva un’ispezione?”. Sempre allertati con la paura (in qualche caso con la certezza) che possano emergere non conformità e dunque sanzioni, dovute a mancati adempimenti di prescrizioni normative (in questo caso almeno si presuppone di conoscere l’esistenza di prescrizioni), oppure dall’ignoranza riguardo l’esistenza di prescrizioni applicabili, semplicemente perché non si è adeguatamente informati.

Ricordo che le aziende produttive italiane sono rappresentate per oltre il 90% da piccole e micro imprese con meno di 10 dipendenti e sono a conduzione familiare. Ciò significa che il principale impegno del personale, compreso il titolare e i familiari, è quello di produrre e vendere, passando dal reparto di produzione all’ufficio per compilare documenti di trasporto e fatture, tempo per fare altro non ce n’è. Trattasi di aziende che non dispongono di un ufficio legale o di personale con la mansione di monitorare con costanza Gazzetta Ufficiale della UE e Italiana, verificare quali siano le allerte sanitarie consultando il RASFF (Rapid Alert System for Food and Feed) o consultare, previo abbonamento, siti web che raccolgono la normativa alimentare. Si aspettano che qualcuno li informi, ma chi? “il commercialista non mi ha detto niente” è una tipica risposta, ma il commercialista deve curarti il bilancio non è un esperto di diritto alimentare!

Trova un modo per non perderti le informazioni importanti se non vuoi rischiare pesanti sanzioni.
Proprio per l’esperienza vissuta nel corso del mio percorso professionale ho avuto modo di testare diverse soluzioni che potessero facilitare la necessità di un tempestivo ed adeguato aggiornamento normativo. Tutte più o meno valide, tutte più o meno di facile consultazione, tutte più o meno costose. Ma avrei voluto che qualcuno facesse una preselezione per me o per le aziende mie clienti.

Per rispondere a quest’ultima mia aspettativa e che sono certo sia anche la tua, oggi sono a proporti una soluzione messa a punto da consulenti alimentari ed esperti legali, miei partner, che previa un’accurata selezione dalle diverse fonti ufficiali attinenti al settore agroalimentare, ti consente di non perderti importanti informazioni utili a mantenere il tuo sistema e i tuoi prodotti conformi e non incorrere in pesanti sanzioni.

Normativa Alimentare®

trattasi di un servizio su tecnologia web-based, di facile consultazione, che ti permette di rimanere costantemente aggiornato sulle norme e sulle allerte sanitarie del settore alimentare, anche per il tuo settore e i tuoi prodotti.

Molte aziende lo hanno già testato e molte sono le testimonianze positive, per questo te lo propongo. Se sei un operatore del settore agroalimentare, a qualsiasi livello, anche tu e la tua azienda potrete avere a disposizione un utile supporto di informazione e prevenzione verso problematiche igienico-sanitarie, frodi alimentari e di sicurezza verso i clienti.

Non sottovalutare l’importanza di questo strumento, per questo ti voglio proporre una PROVA GRATUITA per 2 settimane, avrai occasione di valutare il servizio e dunque sarai libero di chiedere la sottoscrizione di un abbonamento annuale.
Il servizio è disponibile in tre versioni, adatte alle tue esigenze: BASE, INTERMEDIO e COMPLETO.
Sono talmente convinto che riterrai il servizio utile e indispensabile per la tua azienda che, se dopo il periodo di prova deciderai di sottoscrivere l’abbonamento annuo, un mese te lo regalo e se la tua scelta sarà subito per la versione COMPLETA, oltre a ricevere GRATIS un mese, ti sarà riconosciuto un prezzo speciale.

Non esitare, lasciami i tuoi contatti e sarai richiamato tempestivamente, potrai richiedere tutte le informazioni che vorrai, chiarire qualsiasi dubbio, chiedere l’attivazione del periodo di prova e se me lo consentirai passerò a trovarti per presentarti personalmente il servizio e formularti un’offerta a te riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *